Vivere con un ACD

Diciamoci la verità, almeno la metà delle persone innamorate dell’Australian Cattle Dog, non lo hanno scoperto per le sue doti come cane da lavoro, non sono stati convinti dalla facilità con cui può essere gestito, né possiamo dire che abbia un aspetto che ti faccia domandare “ma che razza sarà?”, no la colpa è spesso di Mad Max 2: The Road Warrior.

Di solito, quando sei a spasso col tuo ACD, le persone colpite dal suo aspetto ti chiedono: “Oddio, che strano, ma che incrocio è?”. C’è chi dice che sembra una volpe, chi ci riconosce il dingo e chi le razze più disparate. Di sicuro non è un cane che passi inosservato, affascina per la sua particolarità e ha uno sguardo unico, che a qualcuno spaventa per quanto sia vigile e penetrante. Di sicuro non ha caratteristiche morfologiche esasperate, ma risulta massiccio ed a volte serioso. Non bisogna farsi ingannare però, gli ACD aspettano solo un pretesto per correre e giocare e non possono fare a meno di coccole e affetto, magari come ricompensa per un lavoro ben fatto, perché di sicuro non è un cane che ama stare senza fare nulla.

Bisogno di Attività

Ovviamente ogni cane è un individuo unico, con la propria personalità ed i propri bisogni, ma tipicamente un ACD è molto sveglio, pieno di energie, adatto a persone attive che non vedono l’ora di dedicare gran parte del proprio tempo libero alle attività insieme. La semplice passeggiatina intorno al quartiere non soddisfano il cattle dog tipico. Ampi spazi da esplorare ed in cui correre sono vitali, ma le attività mentali lo sono altrettanto, se non più importanti del solo esercizio fisico.

Se stai pensando di accogliere uno di questi fantastici cani nella tua vita, non dimenticare mai che solo un ACD stanco è un ACD felice.

Gli ACD sono stati selezionati per essere cani di lavoro forti ed indipendenti, apprezzati per la loro capacità di prendere decisioni mentre gestivano il bestiame nello sconfinato outback australiano. Senza che siano soddisfatti i loro bisogni e senza una guida nel contesto antropizzato in cui li facciamo vivere oggi, potrebbero farsi la propria idea di “cosa bisogna fare” e potrebbe benissimo non esserci così gradita!

Come cani di famiglia, gli ACD possono fare a meno di pecore e mucche per essere felici, le famiglie che li accolgono possono godere di tutta la devozione, la fedeltà ed il divertimento che gli ACD offrono al proprio compagno se trascorrono un sacco di tempo impegnati in attività ludiche o sportive come il riporto, il Frisbee, i tricks e praticamente qualsiasi cosa possa venirvi in mente. Questi cani vogliono essere inclusi in tutte le attività di famiglia possibili, fare lunghi viaggi, andare a correre od esplorare facendo trekking insieme.

Va anche considerato che un Cattle Dog potrebbe non essere sempre una scelta ideale per famiglie con bambini piccoli. Nonostante si leghino strettamente con i membri della propria famiglia, potrebbero rimanere vigili nei confronti dei bambini estranei ed assumere atteggiamenti protettivi verso quelli di casa. Inoltre non scordiamoci che rimane un cane da bestiame e quelli che corrono possono ispirare la pastorizia! Ovviamente tutti i cani possono diventare ottimi compagni di gioco per un bambino, basta non darlo per scontato e soprattutto prestare particolare attenzione nell’insegnare ai bambini come avvicinarsi e rispettare un cane.

Facilità di Training

Gli ACD sono ben noti per la loro intelligenza e il loro desiderio di collaborare, sono apprezzati per le loro doti atletiche e l’inesauribile voglia di fare. Quello che li rende così speciali però può renderli anche piuttosto impegnativi, poiché la loro intelligenza ed esuberanza richiedono che i loro proprietari sappiano soddisfare le loro necessità e siano leader autorevoli più che autoritari, dimostrandosi coerenti, credibili e consci dei bisogni di un ACD. Se correttamente motivato, i cattle dog è il cane ideale: apprende molto rapidamente, gode quando l’allenamento è divertente e non si tira indietro neanche quando diventa impegnativo. Essendo selezionati per lavorare con le mucche ostinate e non tirarsi indietro neanche quando queste provavano a prenderli a calci, la loro tenacia ed il desiderio di collaborare con noi non possono mai essere messi in dubbio; proprio per questi motivi (ed anzi, per ottenere prestazioni anche superiori) non c’è mai bisogno di ricorrere a metodi di training coercitivi, ma basta saper impostare una sana relazione. Ricordate sempre che anche il più cocciuto dei cattle dog, in realtà vorrebbe solo essere guidato nel modo giusto e se disobbedisce, è perché non si è riusciti a fargli capire cosa desideravamo da lui/lei.

Bisogna ricordare inoltre che poiché gli ACD vivono a lungo, tendono a maturare un pò in ritardo. Non bisogna dormire sugli allori perché tanto il nostro cucciolo già si comporta bene, ma arricchire sempre e variare il più possibile la sua socializzazione con cani di ogni tipo, persone estranee ed ambienti diversi. Troppo spesso, quando il cucciolo arriva alla pubertà, i proprietari che sono stati con le mani in mano si ritrovano con un giovane adulto che non sanno più gestire e sempre questo va a discapito del cane. Comunque anche i cani sono come noi e possono apprendere per tutta la vita, anche quando sono oramai maturi, ed apprendere nuovi trucchi o fare nuove esperienze sarà una gioia che c0ndividerete insieme per tutta la vita!

Caratteristiche Comportamentali

Il Cattle Dog non ci permette mai di scordarci per cosa sia stato selezionato e ce lo dimostra ogni giorno manifestando le sue attitudini. Se da una parte si lascia coinvolgere in qualsiasi attività gli proponiamo, dall’altra è un cane estremamente affettuoso con la famiglia, arrivando a seguire il proprietario ovunque; non a caso il cattle dog è soprannominato “cane-velcro”. Gli ACD amano trascorrere il tempo in compagnia e non dovrebbero essere lasciati da soli per lunghi periodi. Spesso si sente dire che è un cane che può stare relegato all’aperto, in giardino o in box, perché è “un cane rustico”, verissimo, ma in origine era rustico anche il proprietario e magari dormivano insieme sotto le stelle del cielo australiano scaldandosi a vicenda. Sicuramente gli ACD patiscono la solitudine e potrebbero sviluppare disturbi dell’attaccamento (come la cosiddetta ansia da separazione) che diventa quasi sempre problematica per il proprietario e spesso sfocia in un comportamento distruttivo. Un ACD è essenzialmente un cane che vuole essere il tuo compagno, non chiede altro che accompagnarti ovunque, si accontenta anche annoiarsi con te durante le commissioni in, a patto che poi ci sia del tempo di qualità insieme.

L’altra faccia della medaglia è che un ACD possono diventare estremamente protettivi di ciò che percepiscono essere loro o esagerare nel difendere il proprietario anche quando non ce ne sarebbe bisogno. Senza l’adeguata educazione e socializzazione, potrebbero decidere se una persona, un altro cane o un oggetto come un veicolo dovrà essere trattato in modo accogliente o se invece sia il caso di allontanarlo. Con una buona formazione però, un cattle dog sarà sempre a proprio agio con tutti ed in ogni situazione, senza perdere mai però la sua attenzione vigile.

Un ACD può essere davvero il cane ideale con cui condividere la propria vita; tutto quello che gli darete in amore, nel training e nella socializzazione, ve lo restituirà sotto forma di divertimento, fedeltà, compagnia e devozione dieci volte maggiore.